IL BACCALA’ MENTECATO CON POLENTA


IL BACCALA’ MENTECATO CON POLENTA

il BACCALA’ MENTECATO CON POLENTA

Il baccalà mantecato con polenta è uno dei piatti tipici veneti, ma conoscete la sua storia?
È il 1432 e siamo al largo dell’Arcipelago di Lofoten, oltre il circolo polare artico, dove Piero Querini veleggia coi suoi sessantotto marinai. All’improvviso si scatena una tempesta. La nave è ingovernabile, il vento ruggisce, il mare si gonfia tentando di inabissare il mercantile e il suo equipaggio. «Alle scialuppe!» grida il capitano.

Querini è l’ultimo a lasciare la sua imbarcazione. Mentre la tempesta si placa e lui trova rifugio sull’isola di Rost, vede la sua nave affondare e sparire con tutto il suo carico.
Quale scaltro mercante, nota immediatamente che gli abitanti si nutrono con un pesce a lui poco noto, sia fresco che salato, oppure essiccato e battuto al pallido sole artico. Incuriosito ed affascinato da questo animale e dal suo metodo di conservazione,

Querini decide di ripartire per Venezia con un carico di stokvis (stoccafisso in olandese), pesce duro come il legno, che per essere consumato deve essere battuto con il roverso (legno).

RICETTA DEL BACCALA’ MENTECATO CON POLENTA

Ingredienti:
Polenta bianca o gialla q.b.
Baccalà (stoccafisso) 400 g
Olio EVO 5 cucchiai
Latte 200 ml
Sale q.b.
Pepe q.b.
Prezzemolo 1 ciuffetto
Preparazione:
Per preparare il “baccalà mantecato”alla veneziana, iniziare mettendo lostoccafisso per almeno 24-36 ore in ammollo in acqua
corrente, lasciando scorrere un filo d’acqua oppure cambiando spesso l’ammollo.
Trascorso questo tempo tagliarlo a pezzi e porlo in un tegame, coprendolo con acqua fredda e con 150 ml di latte, salare leggermente e portare ad e bollizione, schiumando di tanto in tanto.
Cuocere il baccalà per circa 20 minuti, fino ache sarà ben cotto e tenero (se fosse necessario lasciarlo 10 minuti in più).
Scolare il baccalà e pulirlo, privandolo delle lische e della pelle, poi ridurlo a pezzettini e metterlo in una ciotola.
Con un cucchiaio di legno (o in una planetaria), mescolare energicamente il baccalà, aggiungendo l’olio a filo, come nella preparazione di una maionese. Si otterrà una crema compatta e omogenea, di aspetto lucido e con ancora qualche pezzo intero.
Aggiustare di sale e di pepe e aggiungere un trito di prezzemolo e di aglio.
Servire il baccalà mantecato con dei croccanti crostini di polenta: preparare una polentina bianca o gialla, lasciarla raffreddare su di un vassoio per poi tagliarla a rettangoli che andranno abbrustoliti inforno con il grill o in una bistecchiera.

C'è 1 comment

Aggiunti il tuo