3 modi per cucinare la zucca e leccarsi i baffi!


3 modi per cucinare la zucca e leccarsi i baffi!

3 modi per cucinare la zucca e leccarsi i baffi!

E’ ufficialmente autunno…  qui al ristorante Al Postiglione è la stagione preferita perchè i profumi che escono dalla nostra cucina sono sublimi.

In questo articolo vogliamo parlarvi di una pietanza in particolare che contribuisce a rendere speciali i piatti autunnali, una protagonista sana e genuina: la zucca!

La zucca è un ortaggio ricco di caroteni ( da cui deriva il colore), vitamine A, B e C e molti minerali tra cui il magnesio, potassio, ferro e fosforo.

In sostanza, le proprietà più rilevanti della zucca sono quelle diuretiche, rinfrescanti e dietetiche.

La zucca è un ortaggio molto antico, pensate che sono stati trovati in Messico semi di zucca risalenti addirittura al 6000 a.C.

Appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee e viene coltivata e consumata un po’ in tutta Italia ma possiamo affermare che è un vegetale tipico della zona di Mantova e Cremona.

3 modi per cucinare la zucca e leccarsi i baffi!

Di seguito vi elencheremo 3 modi per cucinarla a cui non potrete resistere… provateli anche a casa!

1. cucinare la zucca: GRATINATA

Pelate le patate e tagliatele a cubetti per poi lasciarle saltare in una padella con dell’olio e del sale.

Quando saranno rosolate, aggiungete i porri (o le cipolle) tagliate a rondelle e poi la polpa di zucca ridotta della stessa grandezza delle patate.

Lasciate cuocere insieme a fuoco vivace girando spesso se serve, aggiungete del brodo caldo.

Preparate dei crostini a parte. Preparare la zucca sbucciandola, lavandola e tagliandola a dadini.

Scaldare l’olio in padella ed aggiungere le cipolle a rosolare insieme all’aglio. Unire l’ortaggio con le altre spezie e spadellare per qualche minuto.

Quando tutto avrà preso colore, abbassare la fiamma e portare a cottura.

I semi, ugualmente importanti dal punto di vista nutrizionale, contengono altri importanti elementi utilizzati soprattutto nel campo dell’omeopatia per la cura di diversi disturbi.

2. cucinare la zucca: impanata al forno

Sbucciare e tagliare a fettine non troppo sottili la zucca. Preparare due piatti, uno con l’olio (dove passeremo per prima la verdura) e l’altro con la panatura.

Girare bene i pezzi per insaporirli e fare una leggera pressione per far aderire bene il composto.

Mettere in una pirofila coperta con un po’ di carta e infornare a 180° per circa mezz’ora.

3. cucinare la zucca: MARINATA ALLA MENTA, PANATA E FRITTA

Preparare la zucca, pulendola accuratamente e affettandola ad uno spessore di circa 3 mm Grigliare poi per 5 minuti su entrambi i lati.

Preparare la marinata in un contenitore capiente, aggiungendo tutti gli altri ingredienti.

Disporre le fettine a strati e lasciar insaporire con la marinatura per almeno 30 minuti. Panata e fritta. Preparare la zucca sbucciandola, lavandola e tagliandola a fette non troppo sottili.

Fare una precottura in forno per qualche minuto a seconda della qualità dell’alimento.

Quando sarà quasi cotta, tirarla fuori e passarla prima nella farina, poi nelle uova sbattute ed infine nel pangrattato sigillandole per bene. Immergere in olio caldo e lasciare friggere.

Tra le due cotture bisogna calcolare un tempo di cottura di circa 40 minuti.

Sei un’amante della zucca? non perderti il sapore di questo ortaggio preparato dal nostro Ristorante

Gustati tutto il sapore della zucca appena raccolta con la nostra specialità di carne in una cena coi fiocchi, ti aspettiamo!

PRENOTA TAVOLO

C'è 1 comment

Aggiunti il tuo