cucinare i funghi porcini

Cucinare i funghi porcini: i trucchi per riconoscerli e non sbagliare!

Cucinare i funghi porcini: i trucchi per riconoscerli e non sbagliare!

Un sapore intenso e un profumo inconfondibile, ecco un ingrediente che possiamo trovare nelle nostre tavole soprattutto in autunno: i funghi porcini, la varietà più amata!

A renderli così popolari non è solo la loro bontà ma anche la loro versatilità in cucina: cucinarli è davvero divertente!

Possiamo preparare i funghi porcini in ogni proposta di cucina: dall’antipasto, al primo, al contorno, crudi, in padella oppure alla brace!

L’importante, per farlo al meglio è saper rispettare il prodotto e alcune regole che ora vi sveliamo!

Cucinare i funghi porcini: come riconoscere quelli freschi

La prima cosa da saper riconoscere è la freschezza dei funghi porcini, devono infatti essere freschissimi.

I funghi porcini freschi si riconoscono dal cappello sodo e dal gambo compatto. Ecco 4 cose a cui fare attenzione quando scegliamo i funghi porchini:

  • Fate attenzione e controllate che le “barbule”, ovvero i filamenti sotto il cappello siano bianche o di color verde chiarissimo;
  • Il gambo dev’essere tozzo e non devono esservi buchi, in genere segno di parassiti;
  • Il gambo dev’essere sodo, chiaro e non molliccio, senza nessun ammaccatura e senza macchie scure;
  • Il cappello del fungo dev’essere carnoso, integro e dal bel colore marrone.

Dovete sapere che, se i funghi porcini hanno più di tre giorni di vita, non avranno queste caratteristiche!

Cucinare i funghi porcini: come pulirli in modo corretto

Dopo averli raccolti, i funghi porcini non subiscono nessun tipo di trattamento, perciò, prima di capire come fare per cucinarli ecco come pulirli molto bene a casa:

  1. Con un coltellino affilato, possibilmente a lama liscia, eliminate la terra sul gambo, raschiandolo con estrema delicatezza;
  2. Dopo che il fungo sarà abbastanza pulito, eliminate i residui di terra sul cappello con un pennello o con un panno di cotone;
  3. Delicatamente, separate il cappello dal gambo;
  4. Se il fungo è ancora molto sporco, passatelo velocemente sotto un getto di acqua corrente molto fredda (ma solo se siete costretti);
  5. Asciugate il  fungo con un panno, in modo che non rimanga nessun residuo di acqua o terra.

Cucinare i funghi porcini: come tagliarli

Il taglio cambia a seconda del tipo di preparazione: se per esempio dovete utilizzare i funghi porcini come condimenti per un primo piatto, una buona regola è tagliarli ad uno spessore di circa 0,5 cm.

Se  invece preferite mangiarli da soli, come secondo o come contorno, lo spessore adatto è di circa 1,5 cm.

Ricordatevi anche che i gambi devono sempre essere tagliati per lungo.

A questo punto i funghi porcini saranno pronti per essere cucinati.

4 consigli per cucinare i funghi porcini

Adesso che i funghi porcini sono perfettamente puliti, potete iniziare a pensare come cucinarli. In questo modo utilizzerete sia il gambo che la testa. Ecco 4 consigli utili per cucinare i funghi porcini:

  • Cucinare la testa preferibilmente intera in modo da trattenere al meglio i succhi;
  • Per un ottimo risultato, è fondamentale la temperatura dell’olio: dev’essere abbastanza caldo per consentire al fungo di non disperde i succhi;
  • Il colore del fungo non deve “scaricarsi” nel tegame ma nel piatto oppure in bocca;
  • Dopo che il fungo si è “saldato” e non si rischia di disperdere i suoi succhi, si può tranquillamente aggiungere acqua alla cottura.

CUCINARE I FUNGHI PORCINI: GLI ABBINAMENTI DA NON PERDERE

I funghi porcini si abbinano molto bene ai sapori dolci e salati, perfetti con la carne, il pesce, le verdure e i legumi.

Da crudi sono gustosi e delicati, soprattutto insieme ad altre verdure in insalata.

Come primi piatti troviamo il classico risotto funghi e salsiccia, le fetuccine, fino ad arrivare a preparazioni come le lasagne ai funghi porcini e zucca.

I FUNGHI PORCINI AL RISTORANTE AL POSTIGLIONE

Venerdì 26 ottobre, Ristorante Al Postiglione vi propone una serata all’insegna dei profumi d’autunno con protagonista l’unico e inimitabile fungo porcino, ma non solo…:

Polenta morbida con funghi porcini grana e soppressa

Pappardelle ai porcini

Arrosto stufato ai porcini

Patate al forno e fagioli

Latte alla portoghese ai frutti di bosco

Acqua, Vino e caffè inclusi.

Costo della serata: 25€

E’ richiesta la prenotazione:

PRENOTA TAVOLO

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Cerca nel blog

Contattaci






Seguici su Facebook!

Prenota il tuo tavolo!

Prenota il tuo tavolo!

Recensioni Tripadvisor

Prenota il tuo tavolo!

Seguici su Instagram

Recensioni Google

telelodo
telelodo
17:31 13 Jan 19
Siamo stati qui una volta, e devo subito sottolineare la simpatia e l’accoglienza del titolare. Eravamo un gruppo di amici che non si incontravano da un po, e lo abbiamo scelto come punto di incontro. Piatti inaspettati, davvero ben strutturati e saporiti, così come i secondi, (abbiamo mangiato carne) servita bene sopratutto cotta bene. Locale accogliente, avevamo il camino vicino, vino di accompagnamento suggerito dal titolare per completare. Parcheggio auto molto grande, consiglio la prenotazione.leggi di più
Giuseppe Cremesini
Giuseppe Cremesini
12:17 13 Jan 19
locale caratteristico, sale arredate con gusto dove si mangia con il caminetto acceso, se si vuole trovi anche sale riservate, il cibo è ottimo, i primi tutti buoni, la carne di una morbidezza che non ti aspetti,i dolci fatti in casa,il tutto condito con un cabernet ottimo e una cordialità sia del personale sia del "padrone" di casa che ti mette a tuo agio. da ritornarcileggi di più
Martina Useli
Martina Useli
07:29 03 Dec 18
Credo sia uno dei migliori ristoranti di Rovigo. Il gestore è simpatico e alla mano. ...E poi c'è quella colata di cioccolato che è una coccola stupenda a fine pasto.leggi di più
eloisa pellegrino
eloisa pellegrino
21:57 19 Oct 18
Il proprietario è simpaticissimo, la cucina davvero buona "di stagione" e tipica. Ci tornerò ogni volta che avrò bisogno di tirarmi su di morale e di coccole culinarie! Rapporto qualità/prezzo ottimo (fra i 25 e i 35€ a testa, vino compreso)leggi di più
Paolo Lucchiari
Paolo Lucchiari
21:17 12 Sep 18
Bellissima Sorpresa! Locale particolare ove lo stile e il gusto si intrecciano in armonia e calorosità. Bravo il titolare che ci ha deliziato con ottimi antipasti, un assaggio di bigoli al ragù d'anatra e costicine d'agnello saporite e deliziose. Il tiramisù una autentica favola! Bella serata in ottima compagnia!! Ottimo locale da ritornarci molto volentieri!!!leggi di più
Guarda tutte le recensioni