Cucinare le castagne: ecco alcuni consigli e ricette


Cucinare le castagne: ecco alcuni consigli e ricette

Cucinare le castagne: ecco alcuni consigli e ricette

Il frutto tipico dell’autunno, le castagne sono un prodotto molto versatile in cucina.

Utilizzate per preparazioni dolci o salte, le castagne sono ricche di sali minerali e fibre, oltre ad avere un alto valore energetico.

Con i primi freddi arrivano loro….le castagne! chi non muore dalla voglia di gustarsi un piatto di caldarroste fumanti, magari accompagnate da dell’ottimo vin brulè?

Amate da grandi e piccine, le castagne sono un ingrediente sempre più spesso presente nella nostra cucina: trasformate in crema per dolci oppure sbriciolate in un sofisticato primo autunnale.

Cucinare le castagne: 3 modi per utilizzarle

Le castagne bollitehttp://www.alimentipedia.it/files/images/castagne-bollite.jpg

Per cucinarle bollite (dette anche ballotti o ballucci) è necessario sbucciarle completamente e metterle a bagno (meglio farlo la notte precedente alla cottura).

Il procedimento è semplice: basta metterle in una pentola riempita di acqua e portare a bollore. Per insaporire ulteriormente si può aggiungere del sale e anche qualche erba aromatica (come ad esempio il rosmarino).

Dal momento in cui l’acqua inizia a bollire, calcolare una cinquantina di minuti e scolare tutto.

La crema di castagne

https://www.greenme.it/images/stories/mangiare/di_stagione/crema_di_maroni.jpg

Uno dei modi migliori per conservare le castagne appena colte è quelle di farne delle ottime creme o confetture. In particolare, la crema di castagne è una delizia, ottima da gustare con il pane o anche da abbinare a varie tipologie di dolce.

Preparare una crema di castagne è una procedura molto simile a quella delle marmellate: l’unica accortezza da mantenere è il rapporto tra il prodotto e la quantità di zucchero.

Sul mercato esistono parecchie varietà di questa delizia, a volte insaporite anche con altri aromi (come ad esempio la vaniglia).

La farina di castagne

https://www.greenme.it/images/stories/mangiare/altri_alimenti/farina_di_castagne.jpg

Un tempo veniva conservata in veri e propri scrigni di legno per proteggerla dagli agenti atmosferici, in particolare aria e luce. La farina di castagne può essere utilizzata per preparare il famoso castagnaccio , un dolce tipico delle zone appenniniche del Piemonte, della Liguria e dell’Emilia Romagna.

La farina può essere usata anche per ottime frittelle, crepes, mousse e altri dolci (come ad esempio i frollini alle castagne) o anche per fare la polenta.

L’autunno e le castagne al postiglione

Anche qui al Postiglione, prepariamo succulenti piatti con le castagne, come ad esempio pasta fagioli e castagne oppure ancora i bigoli con salsiccia e castagne, un primo assolutamente da provare:

primi piatti con le castagne

Per un autunno coi fiocchi anche a tavola, vi aspettiamo al Ristorante Al Postiglione, in cui potrete assaporare tutta la tipicità del territorio nella sua completa freschezza.

*Consigliato sia per gli amanti della carne sia per gli amanti delle verdure fresche ed abbondanti.

VI ASPETTIAMO

PRENOTA TAVOLO

C'è 1 comment

Aggiunti il tuo